Rimozione tatuaggi Milano: come farlo in maniera sicura

La rimozione tatuaggi è un’operazione delicata e va fatta in modo sicuro e protetto

Cancellare tatuaggi è più complicato che farli. Sono tanti i motivi che possono spingere alla rimozione dei tatuaggi: motivi personali, lavorativi, voglia di farne altri o perché ci si stanca. In questo procedimento è necessario essere affiancati da specialisti della pelle che sanno consigliare e individuare problematiche collegate. Infatti, l’intervento di rimozione del tatuaggio non è una pratica indolore e rapida: sono necessarie diverse sedute, in base alla grandezza e alla localizzazione del tatuaggio, distanziate ed effettuate da persona esperto e affidabile.

Come togliere un tatuaggio: la laserterapia

La rimozione dei tatuaggi avviene mediante laser. Il principio di funzionamento del laser che si occupa della rimozione dei tatuaggi si basa su un effetto fotoacustico che spezza il pigmento del disegno, successivamente eliminato sia tramite l’epidermide sia attraverso cellule fagocitarie. Questo procedimento è altamente selettivo e colpisce soltanto le zone interessata da questo tipo di pigmentazione.

Asportazione di tatuaggio con laser: quanto costa, risultati, quanto tempo

Rimozione tatuaggi Milano: prima e dopo

La visita dermatologica prima dell’intervento serve a valutare la localizzazione del tatuaggio, le dimensioni e i colori e a dare informazioni sulla terapia da seguire prima e dopo le sedute. Prima della seduta è importante evitare di esporsi a raggi solari naturali o artificiali. La protezione della pelle dovrà continuare per tutta la durata del trattamento e dovrà prevedere l’applicazione di un filtro solare alto. Importante sapere che nei giorni precedenti e seguenti il trattamento laser per la rimozione del tatuaggio non ci si può esporre al sole: sarà quindi di fondamentale importanza valutare i tempi di trattamento e programmare le sedute in tempo per l’estate, stagione in cui ci si espone di più, o vacanze in posti esotici.

Tra una seduta e l’altra si assiste ad una modificazione dello strato superficiale della pelle: si formano delle bollicine che man mano lasciano il posto a delle crosticine, destinate a sparire e a lasciare intatto il derma. È necessario evitare di irritare la parte trattata e di applicare creme idratanti e cicatrizzanti che facilitano la ripresa e la scomparsa della lesione.

Quante sedute servono per togliere un tatuaggio

Il numero di sedute necessario per ottenere il massimo schiarimento dei tatuaggi è estremamente variabile e intervengono numerose variabili sull’efficacia del trattamento, sul numero di sedute e quindi sul risultato finale. Solitamente i tatuaggi di colore nero rispondono meglio di quelli colorati, e i tatuaggi eseguiti da mano esperta sono generalmente più superficiali e quindi si rimuovono meglio.

Informazioni e prenotazioni

    Sidebar