Capillari e teleangectasie: eliminabili grazie alla luce pulsata

Problema comune (e molto fastidioso) soprattutto nelle donne, i capillari visibili, fragili e che si rompono dipendono spesso sia da questioni ereditarie e fisiologiche sia da stili di vita non corretti, tra cui:

  • il vizio del fumo e l’eccessivo consumo di alcool
  • l’assunzione della pillola anticoncezionale
  • possibili problemi alla circolazione
  • una vita troppo sedentaria

La dilatazione dei capillari può dare vita a vene varicose e a teleangectasie. Le vene varicose, o varici, sono delle dilatazioni abnormi delle vene e interessano soprattutto gli arti inferiori. Sono riconoscibili per la loro conformazione irregolare: si tratta di una problematica molto comune nell’universo femminile e raramente sono sottoposte all’attenzione del medico, a meno che non siano strettamente collegate a problemi circolatori più importanti. Le teleangectasie, invece, sono delle dilatazioni dei capillari e delle arteriole e sono estremamente visibili a livello dell’epidermide. Per la loro conformazione irregolare e la pigmentazione che varia dal rosso al blu, le teleangectasie interessano gli arti inferiori e possono essere esteticamente invalidanti per le donne.

Rimedi “fai da te” per capillari visibili, varici e teleangectasie

Trattandosi di problemi molto comuni, soprattutto col passare del tempo, e non patologicamente interessanti, prima di intervenire con trattamenti dermatologici più o meno invasivi si ricorre a dei rimedi “della nonna”.

Per i capillari delle gambe rimedi più utilizzati prevedono:

  • un’alimentazione rivista e più corretta, privilegiando alimenti con alto contenuto di vitamina C e vitamina K
  • un’attività fisica potenziata, evitando di passare ore e ore fermi e seduti senza muoversi
  • l’applicazione di gel a base di aloe vera, mirtillo e l’assunzione di centella asiatica
  • l’applicazione di pomate o preparati a base di ribes nigrum e/o di

Le vene varicose e le teleangectasie, oltre a non essere esteticamente accettate dalla maggior parte delle donne, possono comportare diversi fastidiosi disturbi: caviglie e gambe gonfie e stanche o con formicolii e crampi muscolari. Per questo motivo è sempre più richiesta per vene varicose teleangectasie una cura definitiva: la risposta è un laser che tratta le varie patologie dei capillari.
Il laser per i capillari sono differenti e trattano tipologie diverse di modificazioni. Il principio che vi è alla base è quello dello sbiancamento o dell’assorbimento graduale e progressivo della zona trattata. I nostri specialisti utilizzano il laser KTP, che permette di trattare a fondo i capillari: l’emissione di luce di questo laser è assorbita selettivamente dal sangue nella banda di colori dal rosso al viola. Questo comporta un aumento di temperatura nei capillari, la coagulazione del vaso e il suo conseguente assorbimento. Il trattamento è quasi indolore e non lascia cicatrici. Per il periodo successivo al trattamento è necessario applicare un filtro solare ed evitare l’esposizione diretta al sole.

Informazioni e prenotazioni

    Sidebar