Cavitazione cellulite Milano

Nel corso degli ultimi tempi, purtroppo, il sovrappeso e l’accumulo di grassi di troppo sono sempre più diffusi e ci si domanda dunque sempre più spesso come combattere la cellulite e cosa fare per dimagrire velocemente senza troppi sforzi a livello fisico e alimentare.
La risposta a queste due questioni risiede in un’unica parola: cavitazione sonicazione). Si tratta di un macchinario di ultima generazione che sfrutta gli ultrasuoni a bassa frequenza per disgregare le cellule adipose, mentre quelle ad alta frequenza agiscono migliorando il drenaggio linfatico. Gli ultrasuoni muovono le membrane delle cellule adipose, disgregandole questo facilita una riduzione del loro volume.

A seconda dello scopo per cui ci si sottopone a questo trattamento, si parla di cavitazione estetica e cavitazione medica.
Nel primo caso, la sonicazione è volta al miglioramento dei fastidiosi inestetismi come cellulite, pelle con effetto a buccia d’arancia e smagliature che rendono la pelle sgradevole alla vista. La sonicazione medica invece è un’alternativa molto meno invasiva alla liposuzione ed ha come scopo la correzione di difetti derivanti dall’eccessivo aumento di peso.

Come viene effettuata la cavitazione?

Durante la seduta, prima di iniziare il trattamento vero e proprio, il paziente viene sottoposto ad anestesia di tipo locale, dopodichè medico evidenzia l’area su cui è necessario intervenire, la cosparge di gel e infine utilizzando un’apposita sonda esterna vengono somministrati al paziente speciali ultrasuoni.

In questo modo, le adipociti (cellule che compongono i microtessuti adiposi, cicatriziali o della cellulite e quelli sottocutanei), aumentano di dimensione e al loro interno vengono fatte circolare vibrazioni che ne causano la disintegrazione. In seguito dai pori della pelle iniziano a fuoriuscire gli acidi grassi che vengono immediatamente aspirati per mezzo di sottilissime cannule.

Informazioni e prenotazioni

    Sidebar