Biopsia cutanea Milano, diagnosi accurata

Le patologie cutanee sono numerose e spesso non identificabili con un semplice esame clinico, per questo esistono tecniche chirurgiche specifiche come la biopsia cutanea, che consiste nel prelievo di un’intera lesione cutanea (biopsia escissionale) o di una parte di essa (biopsia incisionale). Attraverso la biopsia cutanea si potrà così prelevare un campione di tessuto e sottoporlo ad esame istologico, per poter ricavare una corretta diagnosi e individuare la terapia migliore.

Quando sottoporsi a una biopsia cutanea?

Se sul corpo sono presenti lesioni dall’aspetto inconsueto, se si sospetta un tumore, in caso di dermatite persistente e in ogni caso di dubbio diagnostico, è consigliabile procedere a una biopsia cutanea. L’esame può durare dai 5 ai 15 minuti durante i quali il paziente non percepisce particolari fastidi. Dopo l’intervento il paziente potrà riprendere tranquillamente la sua normale quotidianità.

Come avviene la biopsia cutanea?

Prima di tutto il medico definisce la piccola zona da asportare. Successivamente viene effettuata un’anestesia locale e si procede poi all’asportazione del tessuto necessario. Nei 5-10 giorni seguenti il paziente otterrà la diagnosi in base alla quale concorderà con il medico la terapia da seguire.

Informazioni e prenotazioni

    Sidebar