Epitelioma Milano

Alcune macchie della pelle se non monitorare possono sfociare in piccoli tumori epiteliali. Questo non deve generare allarmismo, ma incentivare al contrario la corretta prevenzione e il consulto di un esperto dermatologo per accertarsi anche della salute della pelle. È bene chiarire che non tutti i tumori sfociano in maligni, quindi l’importante è riservare cura e attenzione laddove si riscontrano discromie cutanee anomale.

Che cos’è l’epitelioma?

In dermatologia, con il termine “Epitelioma” si indica un tumore che si origina dagli epiteli di rivestimento della pelle e delle mucose cutanee. Le due varietà principali sono l’epitelioma baso-cellulare e l’epitelioma squamo-cellulare.

I sintomi e le cause più comuni dell’epitelioma baso-cellulare

L’Epitelioma baso-cellulare è la tipologia di tumore della pelle più frequente. Si manifesta principalmente su testa e collo, ma interessa anche tronco, braccia, gambe e meno diffusamente altri distretti corporei come ascelle, seno, palmo delle mani, pianta dei piedi, zona perianale e area genitale. Da un punto di vista clinico, i sintomi dell’epitelioma si presentano con escrescenze di colore rosa, noduli, placche rossastre e ulcerazioni. Provocato di solito da un’esposizione intensa ed errata al sole, l’Epitelioma baso-cellulare, generalmente, non dà origine a metastasi a distanza. Il tumore va però adeguatamente trattato, perché può infiltrare i tessuti, danneggiandoli in alcuni casi in modo grave.

L’epitelioma squamo-cellulare: sintomi e cause

L’Epitelioma squamo-cellulare, definito anche “Epitelioma spino-cellulare” poiché ha origine nello strato “spinoso” dell’epidermide, è il tumore cutaneo più diffuso dopo l’Epitelioma baso-cellulare. Interessa in genere quelle zone della pelle costantemente esposte al sole o che sono state danneggiate in precedenza da stati cutanei infiammatori, cicatrici o ustioni. I sintomi dell’epitelioma squamo-cellulare, si manifestano con lesioni eritematose ricoperte da squame o croste. Negli stadi più avanzati possono comparire anche ulcerazioni sanguinanti o croste. L’evoluzione dell’Epitelioma spino-cellulare è piuttosto rapida e può dare origine a metastasi. Il tumore va, quindi, trattato con la massima rapidità.

Come avviene la diagnosi dell’epitelioma cutaneo

Che si tratti di epitelioma baso-cellulare o squamo-cellulare il dermatologo sarà in grado di individuare questo inestetismo in maniera abbastanza rapida, attraverso l’osservazione delle dimensioni, forme, colore e consistenza della lesione. Nelle fasi iniziali potrebbe essere confuso con una cheratosi attinica, ecco perché in caso di dubbio, potrà essere richiesto l’esame istologico o una biopsia.

La cura più efficace per eliminare l’epitelioma

Può essere consigliata una terapia topica che prevede l’applicazione localizzata di un farmaco utile a inibire la crescita del tumore. La cura più efficace dal dermatologo rimane l’asportazione chirurgica dermatologica o la biopsia cutanea.

Prevenire l’epitelioma è possibile

Se si seguono alcune buone abitudini si può prevenire la comparsa di entrambe le tipologie di epitelioma. Importantissimo è diagnosticare l’epitelioma squamo-cellulare perché se trascurato può invadere i tessuti circostanti. Le principali armi preventive in entrambi i casi sono le seguenti:

  • Esporsi al sole in maniera consapevole e con le dovute protezioni: occhiali da sole, cappelli, abiti protettivi.
  • Evitare l’esposizione solare nelle ore centrali dalle 11 alle 16 dove i raggi UV sono più forti e diretti.
  • Evitare anche le lampade abbronzanti artificiali
  • Controllare sempre il corpo per verificare la comparsa di macchie sospette.
  • Fissare appuntamenti mirati dal dermatologo per accertare la salute generale della pelle.

In dermatologia, con il termine “Epitelioma” si indica un tumore che origina dagli epiteli di rivestimento della pelle e delle mucose cutanee.

Informazioni e prenotazioni

    Sidebar